logo

Fashion story|Charles James in mostra al Met di New York

  Set fotografico, abiti di Charles James, 1948. Courtesy of . Fotografia di Cecil Beaton, Beaton /

Set fotografico, abiti di Charles James, 1948. Courtesy of . Fotografia di Cecil Beaton, Beaton / Vogue / Condé Nast Archive. Copyright © Condé Nast.

Diventato famoso nei primi anni ’40 Charles James, è stato il primo couturier made in Usa, che vestì non solo ereditiere e socialite, ma donne del calibro di Elsa Schiapparelli (alla quale fece pagare ogni abito) e Coco Chanel (alla quale regalò tutto). Ispirato dal movimento artistico surrealista, creò abiti che sembravano scolpiti, con la vita  molto stretta, in modo da evidenziare i fianchi, grazie a tagli complessi, e all’uso di tessuti diversi, mescolava infatti il velluto con il raso, e la seta e crêpe. Soprannominato all’epoca “l’architetto della moda”(stesso nome attribuito anni dopo anche a Gianfranco Ferrè per la costruzione dei suoi abiti), per Christobal Balenciaga era “un mestro di taglio e cucito”, per Christian Dior era “il poeta”. le sue creazioni, soprattutto abiti da ballo, erano sculture realizzate con precisione matematica dagli originali nomi: “Butterfly”, “Tree”, “Swan”, “Diamond”.

Fashion sketch, Austine Hearst Indossa il Clover Leaf dell'abito di Charles James, 1953.   

 Dominique de Menil at home in Charles James and on Charles James couch circa 1951 credit F.W. Seiders

Dominique de Menil  a casa di Charles James circa 1951 credit F.W. Seiders

 

“Charles James: Beyond Fashion”, è il titolo della mostra che il Met di New York gli dedica dall’8 maggio al 10 agosto. Un tributo ad un artista morto a New York nel 1978 a settant’anni, e a cento di suoi modelli più famosi, insieme a bozzetti, disegni e fotografie, come quella scattata nel 1948 da Cecil Beaton per Vogue, considerata tra le immagini più belle di tutta la moda di Charles James.

Credit: Vogue

Lo stilista Charles James,1952. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Michael A. Vaccaro / LOOK Magazine Photograph Collection, Library of Congress.

Lo stilista Charles James,1952. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Michael A. Vaccaro / LOOK Magazine Photograph Collection, Library of Congress.

 

L'abito Butterfly di Charles James, 1954. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Cecil Beaton, The Cecil Beaton Studio Archive di Sotheby's.

L’abito Butterfly di Charles James, 1954. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Cecil Beaton, The Cecil Beaton Studio Archive di Sotheby’s.

 

Nancy James indossa Swan, abito di Charles James, 1955. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Cecil Beaton, The Cecil Beaton Studio Archive di Sotheby's.

Nancy James indossa Swan, abito di Charles James, 1955. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di Cecil Beaton, The Cecil Beaton Studio Archive di Sotheby’s.

 

Babe Pale, 1950. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di John Rawlings / Vogue / Condé Nast Archive. Copyright © Condé Nast.

Babe Pale, 1950. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografia di John Rawlings / Vogue / Condé Nast Archive. Copyright © Condé Nast.

 

Austine Hearst indossa il Clover Leaf Gown di Charles James, 1953. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografo sconosciuto. Copyright © Bettmann/CORBIS.

Austine Hearst indossa il Clover Leaf Gown di Charles James, 1953. Courtesy of The Metropolitan Museum of Art. Fotografo sconosciuto. Copyright © Bettmann/CORBIS.

 

Grace Mahary, Maja Salamon, Ola Rudnicka, Codie Young, Esmeralda Seay-Rynolds, Nastya Sten, Sasha Luss, Alexandra Kivimaki, Alice Cornish & Fei Fei Sun, Vogue’s May 2014

Grace Mahary, Maja Salamon, Ola Rudnicka, Codie Young, Esmeralda Seay-Rynolds, Nastya Sten, Sasha Luss, Alexandra Kivimaki, Alice Cornish & Fei Fei Sun, by Tim Walker Vogue’s May 2014

La foto scattata nel 1948 da Cecil Beaton, con meravigliose modelle che indossano abiti in raso color pastello,  è diventata l’ispirazione per uno scatto di Tim Walker, del numero di Vogue del mese di maggio. Protagoniste le modelle Grace Mahary, Maja Salamon, Ola Rudnicka, Codie Young, Esmeralda Seay-Rynolds, Nastya Sten, Sasha Luss, Alexandra Kivimaki, Alice Cornish e Fei Fei Sun, che appare nel maggio 2014 numero di maggio di Vogue US.

Maja, Ola e Esmerelda, indossano abiti di carta e gioielli creati da Rhea Thierstein.

  The-One-And-Only-by-Tim-Walker-for-Vogue-US-May-2014

The-One-And-Only-by-Tim-Walker-for-Vogue-US-May-2014



4 risposte a “Fashion story|Charles James in mostra al Met di New York”

  1. Veronica Dusi ha detto:

    Sempre brava e originale !

  2. jewelry kohls ha detto:

    I cօuld not refrain from commenting. Very werll written!

    Feel free to visit mmy page – jewelry kohls

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

YOU MAY LIKE

San Valentino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: