Tendenze moda| Il blazer

Giovanna Sitran, the glam pepper, glam style, fashion illustration, fashion illustrator, draw, draw a dot, draw, fashion draw, fashion sketches, sketching, Top Shop Unique

Ci sono dei capi di abbigliamento che non dovrebbero assolutamente mancare nel guardaroba, sono quei passe-par-tout, perfetti per qualsiasi occasione, che non conoscono (in linea di massima si intende), i dettami della moda. Si, perché anche il blazer, la più classica delle giacche, che sta praticamente bene a tutte, a qualsiasi età, è oggetto di restyling alla quale viene sottoposta ad ogni stagione.

Negli anni ’30, anche le protagoniste del cinema come Marlene Dietrich e Katherine Hepburn decidono di indossare “per sempre” (tanto che diventerà una sorta di divisa), un blazer nero di taglio maschile, negli anni ’60 e ’70 Yves Saint Laurent crea per Catherine Deneuve un blazer in velluto rosso, mentre la scandalosa Bianca Jagger sposa il leader dei Rolling Stones in blazer bianco sul seno nudo. Negli anni ’80, il blazer diventa per Giorgio Armani la divisa della donna in carriere, mentre Jean Paul Gautier, lo trasforma in capo sexy indossato con gilet e camicia sbottonata. Si può indossare con i pantaloni aderenti ma anche morbidi, con il jeans blu, nero o bianco, ma anche sopra ad un tubino. La cosa bella del blazer, è che fonde tra loro stili diversi: maschile e femminile, elegante e casual, a seconda dell’abbinamento. Il suo fascino consiste proprio nella sua versatilità e nel suo essere trasformista: si può indossare con una camicia di seta o cotone e l’effetto cambia, con una t-shirt o una maglietta tempestata di paillettes, con i tacchi da vera femme fatale o con i classici mocassini effetto liceale. Il blazer non esige un fisico particolare, tanto che qualsiasi donna, indipendentemente dalla propria taglia lo può indossare. Solitamente confezionato con tessuti scuri, monopetto o doppiopetto, si indossa aperto. I revers a lancia possono essere più o meno ampi, mentre la lunghezza dipende dai gusti personali, anche se il blazer classico dovrebbe sfiorare i fianchi. Un look tradizionale prevede che le maniche arrivino al polso, mentre le più trendy  sceglieranno maniche più lunghe che potranno essere risvoltate. Le tasche possono avere pattine a vista o nascoste, mentre i bottoni dovranno essere di buona qualità e le asole di ottima fattura.

 

 

 

ESCADA Pre-Fall 2016 ‪#‎glam‬ ‪#‎glamour‬ ‪#‎holidaystyle‬ The Glam Pepper

 

Negli anni ’30, anche le protagoniste del cinema come Marlene Dietrich e Katherine Hepburn decidono di indossare “per sempre” (tanto che diventerà una sorta di divisa), un blazer nero di taglio maschile, negli anni ’60 e ’70 Yves Saint Laurent crea per Catherine Deneuve un blazer in velluto rosso, mentre la scandalosa Bianca Jagger sposa il leader dei Rolling Stones in blazer bianco sul seno nudo.

Negli anni ’80, il blazer diventa per Giorgio Armani la divisa della donna in carriere, mentre Jean Paul Gautier, lo trasforma in capo sexy indossato con gilet e camicia sbottonata. Si può indossare con i pantaloni aderenti ma anche morbidi, con il jeans blu, nero o bianco, ma anche sopra ad un tubino. La cosa bella del blazer, è che fonde tra loro stili diversi: maschile e femminile, elegante e casual, a seconda dell’abbinamento.

Il suo fascino consiste proprio nella sua versatilità e nel suo essere trasformista: si può indossare con una camicia di seta o cotone e l’effetto cambia, con una t-shirt o una maglietta tempestata di paillettes, con i tacchi da vera femme fatale o con i classici mocassini effetto liceale. Il blazer non esige un fisico particolare, tanto che qualsiasi donna, indipendentemente dalla propria taglia lo può indossare.

Solitamente confezionato con tessuti scuri, monopetto o doppiopetto, si indossa aperto. I revers a lancia possono essere più o meno ampi, mentre la lunghezza dipende dai gusti personali, anche se il blazer classico dovrebbe sfiorare i fianchi. Un look tradizionale prevede che le maniche arrivino al polso, mentre le più trendy  sceglieranno maniche più lunghe che potranno essere risvoltate. Le tasche possono avere pattine a vista o nascoste, mentre i bottoni dovranno essere di buona qualità e le asole di ottima fattura.

 

Blazer, style, street style, glam

 

Blazer, style, street style, glam

 

Blazer, style, street style, glam

 

http://www.theglampepper.com/wp-content/uploads/2015/12/e5c28e217e5211a6b58fd83fceacab40.jpg

 

Blazer, style, street style, glam

Blazer, style, street style, glam

 

Blazer, style, street style, glam, Olivia Palermo

Blazer, style, street style, glam

http://www.theglampepper.com/wp-content/uploads/2015/12/a1dc650516a6cd0296521c79e6f53adf.jpg

http://www.theglampepper.com/wp-content/uploads/2015/12/a1dc650516a6cd0296521c79e6f53adf.jpg

 

Blazer, style, street style, glam

Photos: Via

 

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: