Tendenze moda| Caldi soffici, morbidi maglioni

 

Prabal Gurung, Autunno-Inverno 2018/19
Prabal Gurung, Autunno-Inverno 2018/19

 

Prima dell’invenzione del photofinish, nell’atletica leggera, il filo di lana era utilizzato per stabilire il vincitore, nelle gare di marcia, maratona o corsa. Teso sulla linea di arrivo, posto a circa un metro di altezza, veniva spezzato dal corpo del corridore vincente. Essere sul “filo di lana”, quindi è diventata una locuzione per indicare di essere giunti alla fine di qualcosa, e averla portata a termine, in genere con successo.

 

Antonio Berardi, Inverno 2018/19

 

Ed è proprio sul filo di lana, che gli stilisti si sono giocati la loro partita più importante: realizzare caldi e morbidi maglioni. Si stanno avvicinando le giornate più fredde dell’anno ed affrontare con classe, avvolte in morbide creazioni, le gelide temperature, senza perdere fascino, sembra essere la soluzione più adatta. I modelli più raffinati, sono accomunati dal fatto che sono stati realizzati con filati di altissima qualità, leggeri, ma caldissimi come cashmere, mohair, angora, merinos, Alpaca.

Tra le tendenze principali, i maglioni monocolore, che giocano con punti, linee e tagli particolari, come maniche asimmetriche, mantelline incorporate, cappucci e fori per far fuoriuscire le braccia.

 

Antonio Berardi, Inverno 2018/19
Antonio Berardi, Inverno 2018/19

 

Sempre attuali i maglioni girocollo, con i classici motivi jacquard, mentre nuovo è il modo di portarli, non più solo abbinati a pantaloni sportivi, quanto piuttosto ad eleganti gonne a matita, magari ricoperte di paillettes, come proposto da Prabal Gurung. Ma come le t-shirt, anche i maglioni più rivoluzionari, diventano il supporto per slogan, come si è visto da Dior, dove si sono comparsi molti slogan femministi che inneggiano a tutti i no che le donne vorrebbero dire, oppure i simboli di pace e amore tricottati a contrasto.

 

Ma le trame di lana, come tessuti da ricamo, diventano anche la base di agopittura, dove piccoli e precisi punti, seguono uno schema ben preciso, che dà vita a meravigliose specie floreali, panorami stilizzati, scene bucoliche o allegoriche. Spazio alla tradizione, con elaborati motivi a treccia, classici punti e losanghe che assumono un’allure vintage. Se dunque volete dare una giusta dose di calore al vostro look, puntate su morbide maglie, vi faranno sentire al sicuro ed anche un po’ coccolate.

 

Antonio Berardi, Inverno 2018/19
Antonio Berardi, Inverno 2018/19

 

Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19
Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19

 

Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19
Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19

 

Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19
Ermanno Scervino, Autunno-Inverno 2018/19

 

Antonio Marras, Autunno- Inverno 2018/19
Antonio Marras, Autunno- Inverno 2018/19

 

Christian Dior, Autunno-Inverno 2018/19
Christian Dior, Autunno-Inverno 2018/19

 

David Koma, Autunno-Inverno 2018/19
David Koma, Autunno-Inverno 2018/19

 

Tse, Autunno-Inverno 2018/19
Tse, Autunno-Inverno 2018/19

 

 Joseph Pre-Fall 2019 f
Joseph Pre-Fall 2019

 

Markus Lupfer Pre-Fall 2019
Markus Lupfer Pre-Fall 2019

 

Les Copains, Autunno-Inverno 2018/19
Les Copains, Autunno-Inverno 2018/19

Images: Via

 

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: